9. Relazione mensile Dicembre 1948

Le condizioni sanitarie non sono state le migliori poiché l’influenza ha colpito la maggior parte degli orfani. Dopo qualche giorno di febbre quasi tutti sono guariti ad eccezione di Bucchioni Maddaleno, D’Amico Antonio e Di Pasquale Claudio che hanno avuto una leggera complicazione polmonare e sono stati sottoposti a cura di penicellina, gli ultimi due sono in via di guarigione mentre Bucchioni è stato ricoverato all’ospedale di Pistoia per accertamenti diagnostici.

L’allievo Aurigi Giorgio è stato messo a regime dietetico speciale perché affetto da colite e anemia, dopo due settimane è notevolmente migliorato ed è tornato a mangiare normalmente come gli altri. A 22 ragazzi è stata concessa una licenza natalizia che è durata 5 giorni, mentre gli altri che sono rimasti in collegio gli è stato mantenuto un clima di serena letizia. Sono state organizzate tombole con premi la vigilia di Natale, per Natale e la sera dell’ultimo dell’anno. Il 28 sono andati a vedere il film “Il buon samaritano”. Per quanto riguarda la ricreazione diurna è stato organizzato qualche partita di calcio fra le varie squadre e giochi vari da cortile. All’interno dell’istituto gli sono state fatte ascoltare le trasmissioni radio per bambini inerenti le festività natalizie tanto gradite agli orfani. E’ stato approntato pure un piccolo presepe sul palcoscenico in palestra ed alla messa in opera hanno partecipato una decina di loro. La notte di Natale è stata celebrata la messa e gli allievi hanno fatto tutti la comunione. Lettere di auguri sono stati inviati alle autorità locali, provinciali ed a tutti i dirigenti e collegi ENAOLI. Il 5 è stato dimesso Paci Francesco. Nel corso del mese sono stati rafforzati i serrami esterni del piano rialzato che potevano facilmente essere aperte dall’esterno.  Sono state fornite le scarpe a tutti ragazzi dalla direzione centrale ma sono state ritenute di qualità scadente.

PERSONALE EDUCATIVO E DI ASSISTENZA

Hanno usufruito della licenza per le vacanze natalizie di tre giorni.

ALLEVAMENTO

Sono stati macellati i suini e la carne è stata per la maggior parte lavorata in insaccati. Dei 15 polli, 5 sono stati mangiati dalla comunità e sono stati regolarmente scaricati e ricaricati con buoni viveri giornalieri.