3. Relazione mensile Aprile 1948

Nel suddividere gli orfani in squadre è stato tenuto presente tre fattori: classe che frequentano, età, sviluppo psico-fisico.

1° squadra, grandi, affidata all’istitutore Di Brino Iro, composta da elementi che frequentano l’avviamento con l’aggiunta di alcuni orfani di età avanzata, in tutto 21 elementi. 2° squadra, mezzani, affidata all’assistente Pizzuti Valentino composta da elementi che frequentano la quarta e quinta elementare, 33 elementi. 3° squadra, piccoli, affidata all’istitutore Niccolini Laerte, composta da elementi che frequentano la prima, seconda e terza elementare 29 elementi.
Gli orfani occupano il tempo nei giochi da cortile. Biglie, figurine, palla, rincorrersi ecc., si è formata tra i ragazzi una squadra di calcio. Si sta preparando un’operetta “ UNA GARA IN MONTAGNA”. E’ da tener presente che i giovani hanno poco tempo disponibile dovendolo impiegare allo studio specie in questo momento che sono gli ultimi giorni di scuola. Vi si darà maggiore incremento durante il periodo delle vacanze estive.
Nel mese solo un elemento è stato ricoverato in infermeria per una sbucciatura ad un piede. Nell’ultima pesatura effettuata il giorno 2 si sono verificate diminuzioni di peso, il direttore si è preoccupato sottoponendo a visita medica otto degli orfani che avevano riportato tale diminuzione.
I
l dottore del collegio, pur dando loro una cura ricostituente, non riscontrava nulla di anormale ciò va attribuito alla disappetenza causata dal cambio di stagione e di una più intensa applicazione allo studio.
La disparità di età e classi che frequentano hanno arrecato difficoltà alla formazione scolastica degli orfani per adottare un metodo di educazione ed avere buoni frutti è necessaria l’omogeneità nell’età. Potrebbero crearsi collegi ammettendo orfani dai 6 ai 10 anni che frequentano le prime tre classi elementari, possibilmente affidati a suore poiché hanno un’età che richiede cure materne. Istituti con bambini che frequentano la quarta e quinta elementare e che non superino i 14 anni di età ed infine altri che ospitano quelli che frequentano le scuole di avviamento, in ultimo istituti per artigiani.